Come organizzare il garage

Come organizzare il garage


Come organizzare il garage per avere tutto a portata di mano e ottimizzare gli spazi per utensili, scaffali e banchi da lavoro


Si sa, lo spazio in casa non basta mai. Ecco perché tutti coloro che hanno un garage oppure una cantina sempre più spesso trasformano questo luogo in una vera e propria stanza in più, ideale per stivare oggetti non di uso comune (si pensi alle valigie, all'attrezzatura da sci, alle decorazioni di Natale, ecc...), ma anche dove rintanarsi per dedicarsi ai propri hobby e passioni.

Infatti, se ben organizzato, il garage si trasforma in ripostiglio, officina dove effettuare lavori di bricolage e fai da te oppure palestra in casa.


Se l'utilizzo principale del garage resta quello di box auto, è bene dividere questa zona dal resto magari con pannelli divisori. Gli amanti delle due ruote troveranno utili i ganci per appendere le bici al muro: in tal modo si risparmierà spazio da poter dedicare ad altro.


Scopri come organizzare il garage con scaffali, contenitori e carrelli porta utensili, per avere tutto in ordine e in sicurezza.



Come organizzare gli attrezzi in garage



Per organizzare il garage è fondamentale sfruttare tutto lo spazio, compreso quello in verticale. Il metodo migliore per farlo è quello di scegliere scaffali alti; si faccia attenzione a verificare che siano adatti ai carichi pesanti altrimenti non riusciranno a reggere tutto il peso di ciò per cui sono stati acquistati.

Ad esempio, attrezzi e macchine da giardino possono essere tranquillamente stivati in garage quando non utilizzati.

Gli scaffali ideali sono in materiali robusti e resistenti all'umidità in quanto non di rado officine e cantine sono luoghi poco areati. Ancora, hanno i ripiani regolabili così che possano essere modificati al variare delle proprie esigenze.


Sugli scaffali sarà possibile posizionare anche dei contenitori. Quelli più adatti sono trasparenti: scatole con coperchio, barattoli in vetro oppure sacchetti sigillati con etichetta. La caratteristica comune a queste custodie è che lasciano facilmente vedere l'interno e quindi rendono agevole ricercarne il contenuto.


Gli appassionati di bricolage e DIY potranno trasformare il garage nel loro piccolo laboratorio. A tal scopo sarà importante avere un banco da lavoro.

Non si tratta solo della superficie sulla quale assemblare, martellare o riparare, bensì del posto dove creare con serenità. Disponibili in commercio se ne trovano di molti tipi: fissi o pieghevoli, con o senza mensole e cassetti, ecc...

Non ne esiste uno giusto, ma solo quello meglio compatibile con le attività da svolgere. Il nostro consiglio è quello di sceglierne uno con piano di lavoro dotato di tappetino antiscivolo.


Per i piccoli aggiusti e i lavori di fai da te si utilizzano attrezzi e utensili di ogni tipo, dunque si rendono necessari carrelli e cassettiere, magari dotati di ruote. I carrelli portautensili permettono di tenere tutto in ordine e sempre a portata di mano. Attenzione a non sottovalutare la pulizia della zona di lavoro perché un ambiente sistemato stimola la creatività e minimizza gli incidenti domestici.


Un'idea carina è quella di realizzare una pegboard fai da te, un pannello forato molto versatile e pratico, utile per organizzare strumenti ed esporre elementi decorativi nel tuo studio oppure nel tuo angolo creativo. Per costruire questo strumento di gran moda tra i makers ecco un tutorial sul nostro canale YouTube.


Come tenere in ordine il garage



Vediamo ora qualche consiglio pratico per tenere in ordine il garage. Abbiamo già parlato dell'importanza di tenere tutto in ordine in contenitori. Questo consentirà di stivare gli oggetti al riparo da polvere e agenti atmosferici, ma allo stesso tempo di poterli prendere con facilità all'occorrenza. Il disordine è nemico dell'ottimizzazione e quando si maneggiano attrezzi con lame oppure con fiamme libere può causare incidenti involontari.


Gli attrezzi multifunzione consentono di sfruttare al meglio lo spazio e tenere il budget di spesa contenuto. Ad esempio, se si sceglie un carrello portautensili con piano d'appoggio si avrà in un unico attrezzo sia il banco da lavoro che il carrello da officina.


Ancora, trattandosi del garage e quindi del luogo in cui si parcheggia l'auto, piuttosto che la moto, il monopattino e/o la bicicletta potrebbe rivelarsi utile avere un carrello sotto auto. Allora perché non sceglierne uno che si trasforma in sgabello regolabile così da avere contemporaneamente una comoda seduta e un carrello da meccanico.