Piante da interni per purificare l'aria

Piante da interni per purificare l'aria


Piante da interni che purificano l’aria di casa e ufficio: lo dice anche la Nasa, ecco quali sono le migliori


Purificare l'aria di casa si può, grazie alle piante da interni! Gli agenti inquinanti dell’aria domestica quali benzene, tricloroetilene e formaldeide possono essere sensibilmente ridotti avendo una pianta in stanza.


Verso la fine degli anni ’80 la Nasa ha condotto uno studio specifico ricercando modi per depurare l’aria all'interno delle sue stazioni spaziali. Lo scopo della ricerca era quello di capire quali fossero le piante migliori per filtrare l’aria dagli agenti tossici e trasformare l’anidride carbonica in ossigeno.

I risultati ottenuti all'epoca sono stati pubblicati in uno studio che ha fornito un elenco definitivo delle piante più efficaci nella pulizia dell’aria interna agli ambienti. Nello specifico, quel rapporto ha suggerito l’importanza di avere almeno una pianta ogni 100 metri quadrati di casa o ufficio.


Sebbene possa sembrare un po' datato, questo studio è ancora molto attuale. E' ampiamente riconosciuto che foglie, radici, terreno e microorganismi associati alle piante sono alleati fondamentali nel ridurre gli agenti contaminanti.

La Nasa ha creato un elenco con le migliori piante da appartamento per purificare l’aria. Ecco quali sono.



Inquinamento e aria di casa



Sebbene si tenda a pensare che l'inquinamento sia solo esterno alle nostre case, non bisogna dimenticare che alcuni agenti tossici sono anche tra le mura domestiche.

Gli inquinanti propri degli ambienti interni sono la comune polvere domestica, i materiali con cui è costruita la nostra casa e i suoi arredi, i rivestimenti quali pitture murali, vernici, pavimenti.

Ci sono poi le sostanze derivate dai processi di combustione (stufe, fornelli etc.), dall’uso di prodotti chimici per la pulizia della casa, dalla stampante del pc e dall'utilizzo di prodotti per l’hobbistica come colle, vernici solventi, adesivi. 


Niente paura, non è nulla che una buona e costante areazione non possa risolvere.

In aggiunta, si consiglia di prestare attenzione ai prodotti acquistati per la pulizia e la manutenzione degli ambienti domestici. L'attenzione alla sostenibilità ambientale è crescente e sempre più brand producono prodotti bio.


Lo stesso discorso si può applicare alla scelta dei combustibili (una buon alternativa sono il bioetanolo e il pellet) e del mobilio. E' fondamentale accertarsi che non contengano formaldeide, sostanza nociva che si può trovare in mobili o elementi in compensato o in truciolato di legno, tappezzerie, parquet, moquette e vari composti tessili.


Le migliori piante per purificare l'aria



Purificare gli interni di casa in maniera naturale è possibile con delle piante da appartamento facilmente reperibili in commercio. Ecco le 5 più diffuse.


  1. Sanseveria Trifasciata

    In cima alla classifica delle migliori piante per la purificazione dell’aria secondo la Nasa troviamo la Sanseveria; questa pianta rimuove almeno 107 tra gli inquinanti atmosferici noti, tra cui il monossido di carbonio e quello di azoto, la formaldeide, il cloroformio, il benzene, lo xilene e il tricloroetilene. Chiamata anche lingua di suocera per la forma appuntita delle sue foglie, si tratta di una specie estremamente resistente che resiste intere settimane senza acqua e in condizioni di scarsa illuminazione.

  2. Dracaena Marginata

    A seguire la Dracaena Marginata; così come le altre varietà di Dracaena, è una delle piante da appartamento più efficaci per purificare l'aria in quanto aiuta a rimuovere formaldeide, benzene, tricloroetilene e anidride carbonica. La sua coltivazione necessita di luce indiretta e un fabbisogno di acqua medio ovvero un terreno umido ma non bagnato.

  3. Banano

    Il banano è una pianta molto diffusa per il suo aspetto esotico, sebbene non sia semplice da mantenere dunque è sconsigliata per chi non ha il pollice verde. Le sue enormi foglie rilasciano nell’aria molta umidità durante l’inverno e riescono a smaltire la formaldeide presente.

  4. Palma di bambù

    Anche la Chamaedorea seifrizii, più comunemente chimata palma di bambù, è in grado di eliminare formaldeide, benzene, monossido di carbonio, xilene e cloroformio; in aggiunta, è tra le piante che emettono nell’ambiente una buona dose di umidità, particolarmente utile nei mesi invernali quando il riscaldamento può rendere gli ambienti molto asciutti.

  5. Photos

    Il Pothos è una delle piante più facili di cui prendersi cura; molto efficace nel purificare l’aria da formaldeide, xilene, toluene, benzene e monossido di carbonio, ha un unico aspetto negativo ovvero è tossica per gli animali domestici.