Come riscaldare casa con stile

Come riscaldare casa con stile


Riscaldare casa con stile con caminetti a bioetanolo e stufe a pellet di design. Consigli d'acquisto per una casa calda e accogliente senza spendere una fortuna


Riscaldare la propria casa con stile sì può grazie a nuovi elementi d'arredo che uniscono funzionalità e design. Stiamo parlando ad esempio dei caminetti a bioetanolo e delle stufe a pellet, ma anche di termoventilatori, termoconvettori e climatizzatori portatili.


Al giorno d'oggi esistono tanti modi per riscaldare la casa. In fase di ristrutturazione di un immobile è sempre bene prevedere un impianto di riscaldamento con radiatori oppure stufe a pellet; in entrambi i casi si potranno scegliere dei termoarredi dal design contemporaneo che sono dei veri e propri oggetti d’arredo, capaci di soddisfare qualsiasi gusto estetico.

Se invece non si vogliono intraprendere costose opere murarie, in commercio si trovano diverse soluzioni un tempo scartate proprio per il loro design dozzinale che invece offrono oggi uno stile ricercato e moderno. Stiamo parlando di termoventilatori e termoconvettori.

Un discorso a parte meritano poi i caminetti a bioetanolo che si contraddistingono per la caratteristica intrinseca di seguire i trend d'arredo del momento.


Mettiti comodo e dai un'occhiata a questa pratica guida all'acquisto di stufe di design.



Caminetti a bioetanolo



Un caminetto a bioetanolo è una stufa a combustibile ecologico in grado di riprodurre l'atmosfera che solo la fiamma viva del camino è in grado di creare. Il suo vantaggio principale è che il bioetanolo non emette fumi tossici, essendo prodotto dalla fermentazione di biomasse di origine vegetale, quindi è un combustibile del tutto sostenibile e inodore.


Può essere installato senza canna fumaria pertanto è la soluzione ideale per tutti coloro che hanno sempre desiderato un vero focolare ma non possono installarlo. Trattandosi di un camino non fisso, a meno che non si scelga un modello da incasso, sarà possibile spostarlo in diversi punti della casa a seconda delle esigenze.

Il suo funzionamento è piuttosto semplice in quanto basterà inserire il combustibile nel bruciatore e avviare la combustione con un accendigas; si consiglia di consultare sempre le istruzioni del venditore.


Prima di procedere all’acquisto di un biocamino è necessario conoscerne le caratteristiche. Sul nostro sito diversi modelli disponibili, le cui differenze risiedono principalmente nella tipologia (da incasso, da appoggio, freestanding, da interni, da esterni), nelle dimensioni del bruciatore e conseguentemente nella durata di combustione, nella forma e nell’estetica.

Quindi prima di scegliere il camino a bioetanolo il nostro consiglio è quello di valutare bene l’area che si intende riscaldare e lo stile d’arredo in cui lo si inserirà.


Stufe a pellet



Sempre più persone riconoscono la convenienza di provvedere al riscaldamento domestico con il pellet e ne approfittano per installare una stufa in casa. Oltre al notevole risparmio sulle spese, queste stufe sono facili da pulire e semplici da programmare assicurando un riscaldamento efficiente, sostenibile e confortevole.

Poiché l’occhio vuole la sua parte, diverse sono le case produttrici che dedicano particolare attenzione al design dei loro prodotti.


In commercio è possibile trovare stufe a pellet di dimensioni contenute, sia in larghezza che in altezza. In linea generale, dimensioni e capacità di riscaldamento sono gli aspetti che vanno valutati con maggiore attenzione, proprio per assicurarsi che la stufa sia prima di tutto funzionale. 


Esistono poi stufe dalla forma arrotondata che sono ideali per essere collocate in un angolo. Riescono ad adattarsi a qualsiasi stile di arredamento e hanno solitamente dimensioni ridotte pertanto sono la soluzione perfetta per sfruttare zone altrimenti inutilizzate di una stanza.


Infine, le stufe a pellet slim e compatte sono perfette per l’installazione a filo muro anche in zone di passaggio come ad esempio il corridoio.

In questo modo si potrà avere una temperatura ottimale e una visione del fuoco emozionale senza sacrificare gli arredi.


Termoventilatori, termoconvettori e condizionatori



Alcune volte, è questo il caso ad esempio di chi vive in una casa in affitto, è comprensibile che non si vogliano intraprendere onerosi lavori di ristrutturazione per dotare la propria casa di un impianto di riscaldamento autonomo.

In tutte queste fattispecie si potrà ricorrere all'acquisto di termoventilatori, termoconvettori e condizionatori portatili.


In passato per questi dispositivi non si badava tanto all'estetica in quanto non veniva valutata la possibilità di inseririli in contesti d'arredo diversi.

Invece al giorno d'oggi è possibile sceglierne non solo le caratteristiche tecniche, fondamentali per la loro funzione principale ovvero riscaldare, ma anche il design.


Ad esempio, esistono termoventilatori ceramici che riproducono un effetto scenico con fiamma viva. Questo stesso discorso vale anche per le stufe elettriche che si presentano esteticamente in tutto e per tutto uguali ad un caminetto.

Ancora, è possibile trovare termoventilatori di tutte le dimensioni, perfino portatili da scrivania.