Come arredare un balcone piccolo in città

Come arredare un balcone piccolo in città


Come arredare un balcone piccolo in città, scegliere gli arredi giusti e decorarlo con piante e fiori


Possedere un piccolo spazio all'aperto, anche se solo un balconcino in città, è una ricchezza non da poco. Sì perché proprio quel piccolo balcone, spesso trascurato, può diventare un’oasi di relax. Ecco perché vale la pena dedicargli attenzione ed arredarlo al meglio senza spendere una fortuna.


Creare uno spazio accogliente sul proprio balcone ha diversi benefici. Primo fra tutti, crea un luogo di fuga dallo stress quotidiano. Arredandolo secondo le proprie esigenze ci sarà modo di leggere un libro, sorseggiare un caffè o semplicemente prendere aria.

Qualora le dimensioni lo consentano (questo vale ancora di più per chi ha un terrazzino), sarà possibile piantare erbe aromatiche e fiori. Dunque avere un piccolo balcone in città ben arredato si trasformerà in un modo per avvicinarsi alla natura. Ancora, con un orto domestico si porteranno in tavolo prodotti di prima qualità.

Infine, lo spazio all'aperto può essere inteso come estensione degli ambienti interni. In poche parole sarà come avere un salotto all’aperto, dove accogliere amici e parenti e trascorrere piacevoli momenti ricreativi con loro.


Vediamo quindi nel dettaglio come arredare un balcone piccolo in città, come scegliere gli arredi giusti e quali sono piante e fiori da piantare in questo periodo dell'anno.



5 suggerimenti per arredare un balcone piccolo



Anche se piccolo, un balcone in città permetterà di avere uno spazio per sè stessi dove rilassarsi e fare quattro chiacchiere con gli amici o semplicemente consumare un pasto all’aperto in una bella giornata di primavera.

Bastano pochi e semplici trucchi per arredare il balcone in modo confortevole e funzionale, così da godersi questo spazio all'occorrenza.

La prima cosa da fare è decidere lo stile degli arredi e calcolare bene lo spazio a disposizione. Infatti, il rischio peggiore è quello di comprare arredi troppo ingombranti ed organizzare male gli spazi. Il risultato di questa scelta sbagliata sarà un balcone che risulterà claustrofobico e poco accogliente.


Una volta definito il progetto degli arredi, il nostro consiglio è quello di orientarsi verso l’acquisto di mobili pieghevoli. In tal modo sarà più semplice preservarli dalle intemperie invernali ed eventualmente rimuoverli all'occorrenza.

Ancora, nel caso in cui si debbano aggiungere stenditoi aggiuntivi o complementi d'arredo momentanei sarà più semplice rivedere l'organizzazione degli spazi.


Ecco 5 elementi d'arredo che non possono mancare:

  • Tavolino con 2 sedie, l'ideale per creare un angolo per la colazione o un aperitivo romantico; è importante scegliere materiali resistenti e colori neutri per non appesantire lo spazio;
  • Qualora lo spazio a disposizione sia sufficiente, un’amaca sarà perfetta per rilassarsi e lasciarsi cullare al ritmo del vento; alcuni modelli sono pensati per essere appesi tra le pareti oppure prevedono l'utilizzo di una struttura autoportante; in alternativa, una sedia sospesa potrà avere la stessa funzione;
  • Mobile contenitore multifunzione per riporre scopa, paletta e attrezzi da giardinaggio;
  • Tessili e decorazioni per conferire lo stile scelto all'ambiente;
  • Illuminazione soft come lanterne, candele o luci a LED per creare un’atmosfera magica anche al calar del sole.